Summbot (1.0) is here!

Il popolo di internet è assetato di notizie, che legge ovunque, sui social network, sulle varie testate giornalistiche, sui feed reader, sui blog.
Siamo così bombardati dai media, che mi rendo conto che si può fare ben poco per evitarlo. Quindi, si presuppone che l’utente abbia un piano per selezionare queste news, e può capitare (ultimamente a me succede spesso) di dover perdere tempo nella lettura delle stesse, fin quando, arrivati a circa metà articolo, si prende coscenza del fatto di aver perso tempo in una news che non comunica nulla.

Ecco quindi che entra in gioco Summbot.

 

Quando ho pensato a quest’app, non credevo potesse piacere così tanto alla gente, eppure… mi sbagliavo (e ne sono lieto).
Ieri, giorno del lancio, ho ricevuto moltissimi feedback positivi via facebook, twitter ed email.

Io lo ritengo un indispensabile salvatempo (e per chi con le news ci lavora, ed è costretto a leggerle quotidianamente più volte al dì, probabilmente una volta che inizierà ad usare quest’app la riterrà indispensabile).
Cosa fa?
Semplice: Summbot, riassume le notizie presenti sui siti web oppure del semplice testo che possiamo copiare e incollare.
L’output sarà un riassunto, elencato per punti, delle frasi più importanti dell’articolo. In questo modo è come averlo letto tutto, ma risparmiando tantissimo tempo.
Ho calcolato che in media un riassunto completo di Summbot lo si legge in massimo 30 secondi, contro i 3-4 minuti nella lettura di una news completa.

L’applicazione è attualmente gratuita (durante la fase di lancio), ed è disponibile su App Storehttps://itunes.apple.com/it/app/summbot/id897929014?mt=8

Ah, dimenticavo. Con quali lingue è compatibile? L’app è localizzata in inglese, ma i riassunti funzionano con qualsiasi lingua: Italiano, Francese, Inglese, Spagnolo, e tanto altro.
Se ti va di provare l’app, un feedback (positivo o negativo) qui nei commenti o via email è sempre ben accetto (non solo è motivazionale, ma mi consente di apportare modifiche ove se ne sente la necessità).

Devo ringraziare in primis Vincenzo, la persona con cui ho iniziato questo progetto, senza la quale non ci sarebbe una UI così curata [lo trovate su Jackalstudio]. E infine Chiara, che è stata un’indispensabile aiuto per la traduzione in inglese della descrizione su App Store e dei vari comunicati stampa [profilo Linkedin di Chiara].

One thought on “Summbot (1.0) is here!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *