Category Archives: Gallery

Twitter Tips & Tricks a Messina #TTT05

Sabato 26 Maggio 2012 alle ore 18:30 si terrà il quinto appuntamento del Twitter Tips & Tricks, il corso e aperitivo social dedicato all’autoformazione avanzata e approfondimenti sull’uso di Twitter, a cui sarò presente in veste di organizzatore.

Per la prima volta l’evento si svolgerà in contemporanea in 5 città Italiane (Lecce, Roma, Torino, Bologna e Messina) e sarà realizzato da esperti di microblogging attraverso il Social Network Twitter.

All’evento possono partecipare tutti gli amanti e appassionati di Twitter, Smartphone dotati per poter twittare in real time durante la serata e sperimentare le funzioni di Twitter, condividere, partecipare e dialogare con tutti i partecipanti delle cinque città e gli utenti che seguiranno l’evento in Real Time utilizzando l’hastag ufficiale #TTT05.

Questa edizione del #TTT05 sarà dedicata al rapporto tra Twitter e i media tradizionali, in particolare con il medium televisivo.

L’integrazione tra Twitter e contenuti TV e radio si sta dimostrando un’evoluzione naturale per la maggioranza dei format, soprattutto quelli in diretta. Ed è proprio grazie alla programmazione live che i cinguettii iniziano a scalfire i muri difensivi della televisione e la radio italiana.

I social network, e in particolar modo Twitter, hanno già trasformato la televisione e il riferimento è sia all’apparecchio  televisivo,  che va decisamente verso uno schermo integrato con i social network a cui  si può accedere in contemporanea con la visione delle programmazione  televisiva, sia ai programmi il cui contenuto interagisce sempre più con piattaforme social che creano engagement e fanno discutere tra loro gli spettatori durante e dopo la messa in onda dei programmi .

In USA  è già stata coniata la definizione “social tv viewing”.

Gli ospiti del #TTT05 saranno:

Francesco Soro – @fsoro: Avvocato, è Presidente del CoReCom Lazio e del Coordinamento nazionale dei Corecom, già componente del Comitato Media e Minori, e fondatore di Next Tv.  Fino al 2008 è stato Consigliere per L’Innovazione del Ministro per gli Affari Regionali, membro di diverse Commissioni ministeriali, nonché Presidente del Consorzio ICT, società mista a maggioranza pubblica della Regione Lazio con Alenia Spazio, IRI management, Distretto dell’ICT e dell’Audiovisivo e TecnoPolo.

Marco Stancati– @marcostancati, Docente di “Comunicazione interna” e di “Pianificazione dei Media nelle strategie d’impresa ” alla Sapienza di Roma, è giornalista pubblicista e collabora con diversi periodici sui temi della Sicurezza e della Comunicazione;

Tweet Angels LOCALI e hastag Ufficiali:

I Tweet Angels sono gli organizzatori delle serate nelle diverse città. I Tweet Angels moderano la discussione sul tema e promuovono l’autoscambio di tweets tra i partecipanti.

I Tweet Angels si coordinano a livello nazionale con @miriamtorrente Per questioni logistiche ed organizzative.

#TTT05/Me (Messina)

@soniaMDahnhardt  @pmusolino (Libreria Doralice, ME)

Per potere partecipare all’evento è obbligatorio prenotare il posto prima del 23 Maggio da qui: http://ttt05me.eventbrite.com/

Get More Out Of Google [Infographic]

There is a lot more to efficient Googling than you might think: in arecent study on student research skills, 3 out of 4 students couldn’t perform a ’well-executed search’ on Google. When the success ofyour term paper hangs in the balance, using Google effectively is crucial, but most students surprisingly just don’t know how.

Here are some crucial tips for refining your Goggling, as wall assome other great places to hunt down that last study you needfor your thesis.


Created by: HackCollege

Infinity Blade: come due fratelli hanno fatto 20 milioni di $ con un gioco mobile

Infinity Blade è probabilmente uno dei miei giochi preferiti per iPhone. Ho pagato circa sei volte rispetto alla media presente su App Store, per avere un gioco che ho subito capito che valeva la pena avere.

Non è come Angry Birds , un altro dei miei preferiti, che richiede un po ‘di pensiero analitico per capire il minor numero di uccelli necessario per avere più punteggio possibile. Infinity Blade, realizzato da Chair Entertainment, coinvolte grazie all’azione, alla sopravvivenza e alle quest.

E ‘il gioco che giocherete di più su qualsiasi dispositivo iOS, e sono rimasto basito quando ho avuto la possibilità di visualizzare in anteprima il sequel, Infinity Blade 2: è divertente e ha un forte impatto visivo. Dal momento che ho già investito molto tempo su questo gioco, ho voluta trascorrere qualche minuto con le menti presenti dietro questo lavoro.

Donald Mustard e suo fratello Geremy, creatori della Chair Entertainment fondata nel 2005. Erano impegnati nella costruzione di giochi per console, come Shadow Complex quando Epic, creatore di giochi come Gears of War e Unreal Tournament li assolda nel 2008.

Entro il 2010, avevano lanciato Infinity Blade, il loro primo gioco iOS. Costruito sulla base di Unreal Engine 3 di Epic, ha stabilito un nuovo punto di riferimento per la grafica nel mobile gaming, e successivamente ha fatturato più di 20 milioni di dollari di vendite.

Chiaramente, i ragazzi ne sanno qualcosa a tal proposito, e come poche persone condividono la mia passione per l’armamentario composto da spada, armatura resistente, e dal lancio degli incantesimi più di poche persone condividono la mia passione per il armato di spada, armatura resistente, il lancio degli incantesimi eroi.

 

Sviluppo per iPhone 4S e iOS 5

Apple ha invitato i fratelli al loro campus di Cupertino appena due settimane prima del lancio di iPhone 4S nel mese di ottobre. “Cerchiamo di fare supposizioni su dove stia andando l’hardware. Abbiamo avuto le dita incrociate sul fatto che ci sarebbe stato qualcosa di simile all’iPhone 4S, dove si potevano spingere ulteriormente le cose. Per fortuna Apple ci ha accontentato”, ha detto Donald.

Jeremy ha detto che la società comprende abbastanza bene le scadenze di Apple, quindi stavano già sviluppando un app che avrebbe funzionato con quello che doveva essere un aggiornamento dell’iPhone 4. La scommessa ha dato i suoi frutti.

I due sono entusiasti del potenziale di iOS 5 , sopratutto degli aggiornamenti che incrementano le prestazioni. “[E ‘] enorme,” ha detto Donald, “perché amiamo aggiornare i nostri giochi.”

Chair è costantemente al lavoro per perfezionare i loro giochi – ma con le precedenti versioni di iOS, i giocatori di Infinity Blade hanno dovuto scaricare un aggiornamento enorme per ogni tweak. Con aggiornamenti incrementali, possono scaricare file da 50 MB (o più piccoli), in netto contrasto con centinaia di megabyte di dimensione.

 

 

iPhone 5?

I due fratelli erano pronti per un iPhone 4S, ma per quanto riguarda iPhone 5? L’avete visto? Avete fatto domande? Dice Geremy: “Abbiamo certamente chiesto. Ma abbiamo ricevuto sorrisi accoglienti e labbra strette … che non ci dicono nulla. Sono sicuro che ci sarà un iPhone 5 ad un certo punto, ma non sappiamo nulla “Fa una pausa e ride:”.. Scommetto che è almeno veloce come l’iPhone 4s ”

 

Cosa c’è dentro

Infinity Blade 2 è un gioco potente, ma è anche scalabile. Lo hanno progettato per essere scalabile verso il basso in modo che potesse girare su iPhone 3GS e iPad 1. Per questi dispositivi, i giocatori vedranno semplicemente meno dettagli. Ma su iPhone 4S e iPad 2, Infinity Blade 2 dicono “consuma tutta la potenza che è disponibile su questi sistemi di fascia più alta.”

Per costruire Infinity Blade 2, il due fratelli hanno evitato  di utilizzare geometrie più complesse e si sono focalizzati sul personaggio con ombre e raggi di luce – effetti tipicamente presenti su giochi per console. Epic ha aggiunto queste funzionalità al motore grafico che ha debuttato in Gears of War 3 su Xbox 360. E tutto questo è successo pochi mesi fa. “Ora è su iPhone 4S”, ha detto Geremy. “Abbiamo fatto una scommessa, e non riesco ancora a credere che sia in esecuzione su un telefono che porto in tasca.”

 

Dove sono le applicazioni Android?

Mentre stavo testando Infinity Blade 2, continuavo a chiedermi come sarebbe eseguirlo su un altro smartphone con caratteristiche “Androidiane”, come Motorola Photon 4G , che racchiude una grafica avanzata grazie al chip nVidia Tegra 2. Purtroppo, Infinity Blade non è disponibile sull’Android Market – e attualmente sembra non sia prevista alcuna versione per questo sistema operativo.

Non c’è niente che impedisce tecnicamente ai fratelli di portare Infinity Blade su Android al momento. Sono restii a causa della pirateria. Secondo una serie di rapporti online, c’è un problema grosso problema di pirateria nel mercato Android, e molti sviluppatori ritengono necessario costruire misure anti-pirateria che vengano rimangano tali.

“Siamo sicuri che sarà elaborato qualche sistema anti-pirateria e diventerà un luogo vitale per gli sviluppatori di giochi, ma questo non è successo ancora,” ha detto Donald. “Quindi non è la tecnologia, è la piattaforma di business”.

 

Che cosa ha detto Steve

Donald Mustard ha incontrato alla fine dei suoi anni Steve Jobs, quando il fondatore di Apple ha presentato il gioco, che allora si chiamava “Project Blade,” in un evento Apple risalente a Settembre 2010. Steve è rimasto colpito dal gioco: “Non posso credere che è in esecuzione su un iPhone”, ha detto. Jobs aveva anche scherzato sul cognome di Donald, dicendo: “Il tuo nome è davvero ‘senape’? Non dimenticherò questo nome. ”

 

Cosa c’è di nuovo

Cosa ci sarà dopo Infinity Blade 2? I fratelli non sono ancora pronti ad andare così avanti. “Abbiamo lavorato 24 ore al giorno”, ha detto Donald. “Ho lavorato come un matto per arrivare a ultimare questo gioco.” Essi tuttavia sono entusiasti delle caratteristiche che dovrebbero arrivare dopo il lancio il 1 ° dicembre, tra cui “Clash Mob” – che dice Donald, dovrebbe cambiare il nostro modo di guardare “la collaborazione sociale asincrona”.

 

Costruire un’app di successo!

Ci sono un sacco di applicazioni di successo in App Store. Ma con 800.000 e più a disposizione, ci sono anche migliaia di flop. Cosa ci vuole per fare un gioco che può guidare il mercato con vendite per 20 milioni di dollari?

Donald ha offerto questo consiglio che potrebbe essere utile agli sviluppatori di applicazioni: “Create un gioco unico per iOS – qualcosa che utilizza il touch screen in modo fresco e innovativo. Il nostro mantra iOS a Chair è che ‘se il gioco sarebbe divertente con un controller, non stanno facendo il gioco giusto.‘ I giocatori vogliono divertirsi, una originale esperienza sui propri dispositivi iOS. – Non una porting del loro gioco per console preferito”.

Ecco ciò che sta dietro il News Feed di Facebook

Ecco la risposta ad una domanda che molti di noi si sono chiesti da quando gli sviluppatori di Facebook ne hanno parlato alla conferenza f8: Come funziona il nuovo metodo per mostrare nel feed notizie diverse da quelle vecchie?
O, per dirla in termini più tecnici, qual’è la differenza reale tra il GraphRank e l’algoritmo EdgeRank (ammesso che non sia solo un cambio di nome)?
Neo Consulting ha dato la risposta nell’infografica qui riportata; fateci sapere cosa ne pensate nella sezione commenti sotto questo post.

Comandi UNIX per l’Amministratore di Sistema

Questa è un listato dei principali comandi per sistemi Unix. E’ suddiviso in Comandi su File e Directory, Filesystem, Gestione dei Processi, Permessi dei File e Proprietari, SSH, Ricerca, Rete, Compressione, Informazioni di Sistema, Stampa, Scorciatoie, Agire da SuperUser, Spegnimento e Riavvio del Sistema.

Penso possa essere una buona panoramica per addentrarsi in modo abbastanza avanzato all’amministrazione di sistema.

Comandi su File e Directory:

ls – elenca il contenuto della directory corrente

ls -R – elenca ricorsivamente il contenuto di tutte le sotto-directory

ls -al – elenco formattato con file nascosti del contenuto della directory corrente

cd – cambia la directory di lavoro con la home directory

cd dir – cambia la directory di lavoro con la directory “dir”

pwd – mostra qual’è la directory corrente

mkdir dir – crea la directory dir nella directory corrente

rm file – cancella il file “file”

rm -r dir – cancella la directory “dir”

rm -f file – forza la cancellazione del file

rm -rf dir – forza la cancellazione della directory

cp file1 file2 – copia da file1 a file2

cp -r dir1 dir2 – copia dir1 a dir2; crea dir2 se la directory non esiste

mv file1 file2 – rinomina o sposta file1 in file2. Se file2 è una directory esistente, sposta file1 in file2

cmp file1 file2 – confronta due file e mostra dove avvengono le differenze (file di testo o file binari)

ln -s file link – crea un collegamento simbolico (link/alias) al file

touch file – permeate di imposture la data e ora di ultima modifica o accesso al file

cat file.txt – visualizza sullo standard output il contenuto del file.txt

cat file1.txt file2.txt – concatena file1 e file2 e mostra il risultato sullo standard output

cat file1.txt file2.txt > risultato.txt – concatena file1 e file2 e scrive il risultato nel file risultato.txt

cat > file.txt – ridireziona lo standard input in file.txt

file nome_file – determina il tipo di file esaminandone il contenuto

more file – mostra a video il contenuto del file

head file – mostra le prime 10 linee di file

tail file – mostra le ultime 10 linee di file

tail -f file – mostra il contenuto di file mentre viene aggiornato iniziando dalle ultime 10 linee

grep stringa file – cerca tutte le occorrenze di stringa all’interno di file

grep -r stringa directory – cerca tutte le occorrenze di stringa all’interno della directory

find file – visualizza tutta la path del file

find directory – discende tutto l’albero delle directory in esso contenute

– ridireziona l’output.  Es: cat file1 file2 > file3 – concatena file1 e file2 e ridirige l’output su file3

>>  – appende l’output

<  – ridireziona l’input.  Es: programma < file – prende l’input per il programma da file

– lo standard output di un comando viene convogliato dentro lo standard input di un altro comando

pr file.txt – visualizza a video uno o più file

open file – lancia un file o un programma

Filesystem:

fsck fylesystem – effettua il controllo della coerenza dei dati presenti in un filesystem (es. /dev/sda3) e in caso li recupera

fdisk – permette di operare sui dischi: formattazione, l’inializzazione dell’MBR, e molto altro (da usare con cautela)

df – mostra informazioni sui dischi

du – mostra informazioni sull’utilizzo dello spazio disco

Gestione dei Processi:

ps – mostra i processi attivi

top – mostra in modo interattivo (aggiornando) tutti i processi attivi

kill pid – uccide il processo con id pid (visualizzabile utilizzando il comando top)

killall proc – uccide tutti i processi con nome proc (utilizzare con cautela questo comando)

ps ax | grep processo – per conoscere l’id di un processo esistente (PID)

nice -n valore istruzione/processo_da_lanciare – aumenta o diminuisce lo scheduling di un processo o di una istruzione in base a valore

renice valore PID_processo – riassegna la priorità di un processo di cui si conosce il PID secondo il valore inserito

Permessi dei file e proprietari:

chmod octal file – cambia i permessi dei file a octal, numero di 3 cifre, rispettivamente per l’utente, il gruppo e tutti gli altri. Somme di. 4 – lettura r, 2 – scrittura w, 1- esecuzione o visita x.

chmod 777 – lettura, scrittura ed esecuzione per tutti

chmod 755 – rwx per il proprietario, rx per il gruppo  e tutti gli altri

chown -R user file – imposta l’utente “user” come nuovo proprietario di file

chown user:group file – imposta l’utente “user” come proprietario del file e gli assegna il gruppo “group”

chgrp group file – assegna il gruppo “group” al file

umask permesso_ottale – permette di suggerire ai programma avviati successivamente quali permessi negare al momento della creazione

SSH:

ssh user@host – connessione a host come user

ssh -p port user@host – connessione a host sulla porta port come user

ssh -copy -id user@host – aggiunge la propria chive ad host per l’utente user per permettere un accesso pre-autenticato o senza password

Ricerca:

grep pattern files – cerca pattern in files

grep -r pattern dir – cerca ricorsivamente pattern in dir

locate file – trova tutte le occorrenze di quel file

Rete:

ping host – effettua un ping di host e mostra il risultato

whois domain – recupera le informazioni whois riguardo domain

dig domain – recupera le informazioni DNS per il dominio domain

dig -x host – effettua un reverse lookup di host

wget file – scarica il file dalla rete

wget -c file – prosegue un download interrotto

ftp host – trasferisce file utilizzando il protocollo di trasferimento FFTP

ifconfig – configura un’interfaccia di rete

route – permette di vedere e modificare la tabella di routing

route add -net 192.168.101.0 netmask 255.255.255.0 gw 192.168.101.102 – aggiunge la route, la maschera di rete e il gateway

route add default gw 192.168.12.1 – aggiunge questo host come gateway di default

more /etc/hosts – permette di visionare il database riguardo gli Hosts

netstat – mostra lo stato del network

tcpdump – permette di intercettare pacchetti e trasmissioni, utilizzato comunemente per il debugging

Compressione:

tar cf file.tar files – crea un archivio tar con nome file.tar contenente files

tar xf file.tar – estrai il contenuto dell’archivio file.tar

tar czf file.tar.gz files – crea un archivio tar compresso con Gzip

tar xzf file.tar.gz – estrai un archivio tar decomprimendolo prima con Gzip

tar cjf file.tar.bz2 – crea un archivio tar compresso con Bzip2

tar xjf file.tar.bz2 – estrai un archivio tar decomprimendolo prima con Bzip2

gzip file – comprime file e lo rinomina in file.gz

gzip -d file.gz – decomprime file.gz in file

Informazioni di Sistema:

date – mostra la data e l’ora correnti

cal – mostra il calendario del mese corrente

uptime – mostra da quanto tempo la macchina è in funzione

w – mostra gli utenti collegati

hostname – mostra o setta (solamente per il super-user) il nome della macchina attuale

whoami – mostra l’utente con cui si è collegati

finger user – visualizza informazioni su user

uname -a – mostra le informazioni sul kernel

locate nome_programma – localizza il programma e tutte le path che lo contengono

dmesg – mostra sullo standard output i messaggi contenuti nel buffer del kernel del SO

lspci  – elenca le periferiche e i bus PCI

lsusb – mostra informazioni sui bus USB del sistema e i dispositivi ad essi collegati

lscpu – mostra i dettagli riguardo la CPU del proprio sistema

whatis comando – descrive la funzione di un comando unix

Stampa:

cancel – cancella richieste di stampa

lp – invia una richiesta alla stampante

lpq – mostra la coda dei lavori da stampare

lpr – invia un lavoro alla stampante

lprm – toglie un lavoro dalla coda di stampa

pr – prepara i file per la stampa

Scorciatoie:

Ctrl+C – interrompe il comando corrente

Ctrl+D – esci dalla sessione, simile ad exit

Ctrl+W – cancella una parola nella linea corrente

Ctrl+U – cancella l’intera linea

Tab – completamento automatico dei comandi quando si inizia a digitare

!! – ripete l’ultimo comando

alias new_comando=”comando” – associa una nuova parola (new_comando) per richiamare comando

unalias new_comando – dissocia new_comando dall’alias precedentemente creato

exit – esce dalla sessione corrente

clear – pulisce l’intera shell

Agire da SuperUser:

su – dopo essere stato richiamato, tutti i comandi che invierete saranno visti come utente di root

sudo comando – esegue il comando con l’identità dell’utente root

passwd – modica le informazioni sulla password di sistema

Spegnimento e Riavvio del sistema:

shutdown -l +minuti – disconnette l’utente corrente dopo tot minuti

shutdown -s +minuti – spegne il computer dopo tot minuti

shutdown -r +minuti – riavvia il computer dopo tot minuti

shutdown -h time – il computer si spegne all’orario prestabilito

How To Turn On Facebook Timeline Before Public Release

  • 1. First you must have or create a Facebook App. (https://developers.facebook.com/setup)

 

  • 2. Give the app a name and URL but don’t worry about having everything correct. Once we complete this process it will enable the feature for your Facebook account and you can forget about the app all together.
  • 3. Once your App is created, click on the App in the list on the left side of the page and then on the top right side of the page click edit app.

 

  • 4. Fill out the basic information about your app with whatever information you want, make sure that you enter information in the namespace section. See screenshot below.

 

 

 

[box type=”info”]Tips: You can use any valid URL, just make sure that you don’t put “http://” in the “app domain” section but do put it in the “site URL” section. You must use a unique value for your namespace but it can be anything that someone else has not chosen.[/box] 

 

 

  • 5. Once you’re information is filled out and saved without error, click on “Open Graph” in the left column of the page.

 

  • 6. Enter an action and an object for users to do while using your app (again, this information can be made up) and click “Get Started“.
  • 7. Open a new tab and go back to your Facebook profile.

 

  • 8. A box will appear asking if you want to get started with Facebook Timeline Beta for Developers. Enjoy!