Tag Archives: italia

Esiste un posto come Starbucks a Roma?

Sono quasi due anni che mi sono trasferito nella capitale, e questa città continua sempre a stupirmi, non solo in positivo, ma anche in negativo. Pensavo che in una città così grande e multietnica si potesse trovare di tutto, e invece mi sbagliavo (nulla di cui non si possa fare a meno, sia chiaro).

E’ da un po’ di tempo che sono alla ricerca di un locale stile Starbucks a Roma, e purtroppo non ho ancora avuto successo nel trovarlo.

Mi piacerebbe un sacco rivivere l’esperienza che ho vissuto a San Francisco. Mettermi con il Macbook Pro, seduto ad un tavolino, senza nessuno che mi faccia pressione, ordinare di tanto in tanto il mio bel caramel macchiato medium, e continuare a lavorare/navigare utilizzando la connessione wifi offerta gratuitamente dal locale, oltre ovviamente, alle prese elettriche sotto ogni tavolo.

Continue reading Esiste un posto come Starbucks a Roma?

Dall’eccellenza delle start up italiane arriva Fattura Sprint

Dedicato a professionisti e PMI, Fattura Sprint è il Software as a Service disponibile h24, 7 giorni su 7, che consente un notevole risparmio economico nella gestione della fatturazione

 Fattura Sprint è il servizio per la gestione della fatturazione online dedicato a professionisti e PMI che è stato premiato all’edizione 2012 di Cloud Seed by Seeweb, il contest organizzato dal cloud provider Seeweb e dedicato alle start-up che sfruttano al meglio le tecnologie cloud. L’iniziativa ha valutato oltre 100 progetti provenienti dalle start up italiane, premiando come secondo classificato, il team di Fattura Sprint composto da Alessandro Berbenni e Luigi Zanderighi.

Fattura Sprint è una facile ed immediata soluzione Cloud per la gestione online di tutto il ciclo di fatturazione. Particolarmente adatto a professionisti, società di servizi e attività di  e-commerce, Fattura Sprint permette alle aziende un notevole risparmio economico rispetto alle tradizionali soluzioni client/server o all’utilizzo di documenti e fogli di calcolo disordinati e complessi. Un semplice cruscotto consente di tenere sotto controllo lo stato delle fatture pagate o scadute e grazie alle funzioni di invio è possibile tracciare quando i diversi documenti vengo inviati ai clienti.

 

“Il primo embrione di Fattura Sprint è nato nel 2007, allora si chiamava invox ed era stato ideato per pochi nostri clienti – racconta Luigi Zanderighi– Dal 2010, anno in cui la prima beta è stata resa disponibile al pubblico, abbiamo abbracciato la filosofia alla “Consumerizzazione” degli applicativi business facendone un plus del nostro strumento: concretezza e semplicità d’uso pur mantenendo aderenza al quadro normativo italiano”.

Niente da installare sul computer poiché Fattura Sprint risiede su un server esterno, con tutti i vantaggi di riduzione dei costi di gestione dell’infrastruttura informatica. A Fattura Sprint si può accedere da qualsiasi PC o Tablet. I dati in cloud, sicuri e accessibili 24 ore su 24 da qualsiasi luogo e in mobilità, permettono un nuovo modo di gestire la contabilità condividendo con semplicità informazioni con il proprio commercialista, il quale potrà così operare in tempo reale sui vostri documenti contabili, verificandoli e integrandoli all’occorrenza. Gli aggiornamenti del software vengono aggiunti in tempo reale con  adeguamenti (anche di carattere normativo) sempre  disponibili in tempi brevissimi, senza ritardi o costi di spedizione.

Fattura Sprint offre, oltre alla semplice fatturazione, anche una piattaforma integrata di gestione progetti e reportistica utile per tutti gli studi o le aziende che gestiscono collaboratori a tempo o progetti su commessa come ad esempio in campo edilizio o nel terziario.

 

“In Italia, la maggior parte delle soluzioni concorrenti, ha trasportato la medesima usabilità desktop sul web senza sfruttare appieno ciò che le nuove tecnologie web offrono – afferma Alessandro Berbenni – Il nostro è un servizio per la gestione della fatturazione con backup e condivisione nel Cloud. Una delle cose che lo differenza dai concorrenti è proprio che Fattura Sprint permette la condivisione delle fatture fra il titolare della partita IVA, il Commercialista ed i fornitori/clienti. È una soluzione che unisce un servizio erogato online con l’archivio nel cloud e offre anche la possibilità di lavorare in mobilità con i tablet. Inoltre nel 2013 avrà una propria app dedicata alla gestione di spese e trasferte”.

 

“Stiamo valutando come investire il premio vinto, che sarà certamente impegnato in attività di marketing e nell’ulteriore sviluppo del software – conclude Luigi Zanderighi – Stiamo inoltre lavorando per offrire a breve servizi a valore aggiunto, come l’elaborazione dei dati contabili a distanza.”

Così in basso probabilmente non ci eravamo mai arrivati. Povera Italia.

La strage di Brindisi, la morte di Melissa, l’amica in fin di vita, il terremoto di stanotte in Emilia, la torre con l’orologio spaccata a metà. Sono le immagini di questa Italia, dell’Italia di queste ore. Sono le immagini del fondo, già il fondo. Perché così in basso probabilmente non ci eravamo mai arrivati, a colpire i bambini, le scuole, durante una recessione durissima e la crisi di un intero sistema politico. L’italia, oggi, è come questa Torre, spaccata, sgretolata, a pezzi. E’ giusto riposare oggi, ancora qualche ora. Perché da domani dobbiamo cominciare a ricostruire. La nostra identità il nostro senso di patria. Dal fondo si risale e noi dobbiamo farlo. Tutti assieme.

[Fanpage.it]

2011 – 2015: Italia -43,4% potere d’acquisto online

Vi chiediamo la cortesia di aiutarci a diffondere questa notizia davvero preoccupante per il nostro paese.

Dalla proiezione T-Index 2015 emerge che l’Italia perderà  il 43,4% del potere d’acquisto online. Tutti i dati sono disponibili qui.

“La contrazione della quota di mercato dell’Italia è preoccupante e conseguenza della non-azione nell’ultimo decennio. Abbiamo ancora una penetrazione internet molto bassa (49%) quindi con buone azioni di incentivazione e con investimenti in infrastrutture abbiamo il potenziale per recuperare, ma solo se ci muoviamo subito”.

A dichiararlo è Marco Trombetti, amministratore delegato di Translated e Memopal due aziende italiane rappresentanti della e-economy italiana.